Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)

Comune di San Fior

Piazza Marconi, 2 - 31020 San Fior (TV)
Tel.: 0438 260 319 Fax: 0438 260 308
w: www.comune.san-fior.tv.it
e: segreteria@comune.san-fior.tv.it

vedi l'articolo in dettaglio
San Fior

Descrizione

CENNI STORICI: Voler raccontare anche solo per cenni le vicende passate del territorio comunale, bisogna subito distinguere due diverse storie. La prima e più antica è la storia della zona collinare di Castel Roganzuolo, l'altra, più recente, è quella della vasta pianura di San Fior di Sopra e della sua frazione di San Fior di Sotto. Il colle sul quale oggi si incontra la bella chiesa monumentale di Castello Roganzuolo in epoca preromana fu un importante centro paleoveneto. Il cristianesimo e la calata dei barbari non tolsero importanza al colle che svolse ancora la funzione di controllo delle strade, specie della Postumia- Ongaresca, via sì di scambi e pellegrini ma anche di tragiche razzie e di invasioni. Divenuto parte del ducato longobardo di Ceneda, Castello fu poi dei conti Da Camino tra il 1034 e il 1343. Qui i conti avevano quel castello di reggenza che finì per essere il nome stesso del luogo anche se del castello, distrutto da Venezia nel 1337, ora resta solo una torre (l'attuale campanile) e la chiesa nata dalla cappella gentilizia. Dal 1343 al 1797, infine, Castello Roganzuolo fu dominio dei Veneziani assegnato al distretto di Serravalle. La pianura di San Fior di Sopra e di San Fior di Sotto probabilmente fu parte della centuriazione romana. In epoca barbarica la zona di San Fior di Sopra, situata ai piedi dei colli, ben protetta e quasi isolata dai corsi d'acqua e dalle boscaglie, fu centro di irradiazione del cristianesimo. partire dal 1337, inizialmente a fasi alterne poi e fino al 1797 stabilmente, il territorio fu di Venezia così come Castello Roganzuolo, ma fu assegnato al distretto di Conegliano. Il lungo dominio della Serenissima diede alla zona pace e relativa prosperità anche se la repubblica di San Marco e Conegliano andarono negli ultimi secoli via via aumentando il peso delle imposte. Con l'arrivo degli eserciti austriaci e napoleonici il territorio conobbe di nuovo la violenza e l'instabilità alle quali per fortuna subentrò poi, dal 1814 al 1866, un lungo periodo di pace sotto il regno Lombardo-Veneto alle dipendenze di Vienna. Il comune, raggiunti gli odierni confini, era allora parte del distretto di Conegliano.

COSA VISITARE
Chiesa Monumentale di Castello Roganzuolo: In cima al pianoro, in posizione dominante, si innalza la Chiesa Monumentale di Castello Roganzuolo, dedicata ai santi Pietro e Paolo. Costruita su un'ampia terrazza panoramica, che offre una splendida visione della pianura, delle colline moreniche e delle Prealpi, la pieve sorge sul sito di un antico castello medievale, distrutto dai Veneziani nel 1337. A ricordo della sua presenza sono rimasti una torre, ora adibita a campanile, e l'antica cappella gentilizia, già pieve almeno dal 1311

Chiesa Arcipetrale di San Giovanni Battista: E' conosciuta anche all'estero per il famoso polittico di G. B. Cima, ma tiene in serbo per il visitatore altre affascinanti scoperte che fanno degna cornice ai santi del grande pittore.

Chiesa Parrocchiale di Santa Giustina: Anticamente questo territorio era coperto di fitti boschi e la primitiva cappella dipendeva dalla chiesa matrice di San Giovanni Battista a San Fior di Sopra. Divenuta successivamente indipendente, fu più volte consacrata (1531 e 1683)

Dove ci troviamo


Ricerca

Cantine, ristoranti, strutture ricettive, prodotti tipici, attivitą commerciali...

Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene - P.I. 03780230268 | newsletter | privacy | © 2003 - 2017 StranoWeb.com™

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)

"Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013, Asse 4 - Leader - Organismo responsabile dell’informazione: Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene - Autorità di gestione: Regione del Veneto - Direzione Piani e Programmi del Settore Primario"